f

Translate

sabato 7 febbraio 2015

L'impuntura a mano...a macchina !

Qualche giorno fa Paola mi ha chiesto se esisteva un piedino per fare, a macchina,un'impuntura come quella fatta a mano.
No,non esiste un piedino,ma qualcosa si può fare...






Il risultato è decisamente interessante...anche se al rovescio si presenta come un'impuntura continua.




E basta avere sulla nostra macchina la scelta di questo punto quilting.
Eccolo raffigurato in due modi diversi,ma il risultato è quello!






Basta aggiungere:
- un filo di nylon trasparente -bianco o nero,dipende dal colore del tessuto- 
- un filo colorato in bobina,meglio un filato 40 da ricamo,
-un piedino per impuntura dritta,qui trasparente per seguire meglio il lavoro.


Importante la scelta del tessuto....
deve essere leggermente voluminoso,ma un'impuntura su di una cucitura doppia dà già un buon risultato.
L'effetto finale è comunque sempre molto bello.


In realtà esistono macchine industriali,chiamate AMF -a volte anche MF- che eseguono quel punto alternato che imita perfettamente una filza fatta a mano.
E'quell'impuntura che possiamo vedere in capi uomo o donna confezionati dall'industria.



Sono macchine abbastanza costose e lavorano lentamente per cui questo tipo di lavorazione aggiunge un valore al capo.
Il filo lavora così ,dritto e rovescio perfettamente uguali...

Da Wikipedia:
In questa classe sono raggruppati tutti quei punti eseguiti a mano.
Nel corso degli anni sono state fabbricate macchine in grado di eseguire questi punti, come la AMF in grado di eseguire il punto 201.

Sezione del punto 201

Punto 201

Chiamato anche punto sellaio o AMF (dal nome della macchina che lo esegue).
È un punto ornamentale formato dall'alternarsi di un cucirino sui due lati del tessuto. La formazione del punto è stata meccanizzata tramite una macchina chiamata AMF che lavora con un ago a doppia punta libero e due barre ago (una inferiore ed una superiore) che si scambiano l'ago ad ogni passaggio. Questa macchina ha la particolarità di lavorare a gugliate di filo, risultando molto lenta.
Anche la Conti Complett ha meccanizzato il processo di creazione di punto 201 ma con una caratteristica diversa dalla AMF, in quanto il filo viene trasportato e quindi l'ago ha una sola punta.
Il punto 201 viene chiamato "sellaio" quando la parte sopra è uguale, come ampiezza, alla parte sotto, con l'automatismo delle macchine sopra descritte questa caratteristica può essere cambiata, variando la lunghezza sia sopra che sotto (si può per esempio dare un passo maggiore al punto esterno visibile ed uno inferiore al punto sotto).
Da provare.....!!!!!!!!
A presto

18 commenti:

  1. Grazie! Che bello il tuo blog, molto interessante e pieno di chicche preziose. Mi aggiungo ai tuoi follower con molto piacere. Stefania

    RispondiElimina
  2. Sempre interessanti i tuoi post! Li seguo sempre con attenzione e debbo dire che ho trovato alcune cose che non sapevo e mi hanno facilitato il lavoro! Grazie

    RispondiElimina
  3. Rò questo punto non lo conoscevo, non sapevo che con le macchine non industriali si potesse realizzare. Un bacio

    RispondiElimina
  4. Ciao! Interessante questo post, perchè questo è un punto che amo fare quando devo rifinire qualcosa di particolarmente country. E ad essere sincera, realizzato a mano, non sempre tutti i punti risultano omogenei. devo cercare sulla Necchi, o sulla ricamatrice, se trovo qualcosa del genere.
    Grazie per la dritta!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Grazie, post utilissimo, c'è sempre da imparare! Tua nuova follower!

    RispondiElimina
  6. Ciao grazie per questo post, molto utile, sulla mia macchina c'è quel punto, quindi d'ora in poi lo userò come hai descritto tu!

    RispondiElimina
  7. Grazie della dritta Ro', mi piace l'uso del filo trasparente!

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutte voi,nuove e vecchie sostenitrici...
    Se la vostra macchina ha questo punto,provatelo perché l'effetto è veramente bellissimo.
    Mi ricordo di aver fatto un abito estivo in jeans leggero tutto impunturato così lungo le cuciture....beh,me lo guardavano tutti!!
    Baci a tutte voi

    RispondiElimina
  9. Che forte!!! Ce l'ho quel punto, ma l'avevo provato con scarsi risultati, e pensavo che non servisse a niente, invece ... che spettacolo!!! Grazie, Rò, ci aiuti a sfruttare al massimo le nostre macchine da cucire. :)

    RispondiElimina
  10. Grazie!!!!!!!!!!!! Grazie di cuore!....salvato il post!

    RispondiElimina
  11. Ciao carissima!
    Più che splendido!

    Il punto sulla macchina ce l'ho!
    Non mi resta che provare.

    Grazie mille!

    RispondiElimina
  12. Che bel blog, grazie per questi tutorial!
    A presto

    RispondiElimina
  13. Grazie Giuli,grazie LuLu,grazie Mary!!!
    Che bello che potete fare il punto!
    Pensate a come la cucitura più semplice del mondo possa cambiar faccia...
    Grazie anche a te Paola,dalla lontana Australia...
    Baci a tutte.

    RispondiElimina
  14. Che bello! Ma per me è troppo difficile, poi non so nemmeno se la mia nuova Ferrari ce l'abbia.. Hai una voce proprio simpatica!

    RispondiElimina
  15. Sono sicura che ce l'ha,Ieza!!
    Non nasconderti,ehhhhhhhhh!!
    Grazie per la voce,ma è sempre un po' "forzata" per via del ciak.Riuscirò a diventare un'attrice professionista?
    Bah...baci

    RispondiElimina
  16. Riuscita!!!!!! Sbagliavo filo io mettevo sotto la seta per impunture troppo spessa l'ho fatto col filo da ricamo della guerra riuscito benissimo grazie per la pazienza ed i preziosi consigli sei sempre una grande

    RispondiElimina
  17. Riuscita!!!!!! Sbagliavo filo io mettevo sotto la seta per impunture troppo spessa l'ho fatto col filo da ricamo della guerra riuscito benissimo grazie per la pazienza ed i preziosi consigli sei sempre una grande

    RispondiElimina