f

Translate

mercoledì 14 ottobre 2015

Il piedino per le nervature

Autunno.
L'aria più fresca invita a stare a casa con piacere.
Cosa di meglio se non prendere in mano tessuti,cartamodelli,forbici e gessetti??
L'armadio ha bisogno di una ventata di nuovo!

Riprendo le mie chiacchierate, nuovamente, con l'uso di un altro piedino :
il piedino per fare le nervature....


Eccone qui due,
-con scanalature più grandi per tessuti medi
- e con scanalature più piccole e fitte per tessuti leggeri e leggerissimi.
Questi in foto sono in metallo,ma esistono anche trasparenti per seguire meglio il lavoro.
Come si usano?
Così.

Naturalmente quando nel video esordisco con "piedini per impunture o nervature" intendo per nervature!!
L'emozione della diretta..... 


Mi ripeto spesso che queste lavorazioni con piedini particolari andrebbero applicate più frequentemente anche se rubano un po' di tempo.
Arricchiscono il modello più semplice ed aggiungono quella nota di particolarità ed artigianalità che rende esclusivi i capi che creiamo.

Un piccolo campionario di nervature con risultati diversi...

 E,come sempre,a voi ed alla vostra fantasia il seguito...
Bentrovati e a presto con altre tecniche.



14 commenti:

  1. Ciao, che bell'effetto!
    Hai proprio proprio ragione....l'utilizzo dei piedini ci richiede con un piccolo sforzo ma che viene sempre ampiamente ricompensato... Anche io mi ripropongo di utilizzarli più spesso!
    Grazie, Sara

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara!
    Sì sì sì.....queste piccole lavorazioni fanno la differenza tra un capo confezionato in casa ed un capo di sartoria.Basta guardare le fote delle sfilate...capi talmente lavorati,quasi impossibili da indossare e non dico acquistare!!
    Perché non trasferire un particolare su quello che cuciamo??
    Grazie.
    Baci Rò

    RispondiElimina
  3. Cara Ro', certo che con te viene solo voglia di cucire, cucire e ancora cucire! Il prossimo acquisto sarà questo piedino. Grazie e un abbraccio. Margareth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Creo il bisogno dell'acquisto,vero??
      Senza ....non possiamo sperimentare!!
      Baci e grazie

      Elimina
  4. Oh che bello ritrovarti qui!!! E ritorni alla grande, con un post interessantissimo. Avevo visto tanti usi del piedino per le nervature, ma mai con il filo di lana: una genialata! E l'uso con l'elastico? Sembra così facile e pulito, come risultato... Grazie grazie grazie! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te che sei qui!
      Anch'io,il prossimo smock,lo farò così!!
      Smack.

      Elimina
  5. Bentornata Rò! Grazie di questo tutorial, mi piace l'idea di usare l'ago gemello al posto dello zig-zag per inserire il filo elastico, debbo assolutamente provare, e belli anche gli effetti delle nervature!
    Un bacione Simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo,confesso.
      Il punto smock con i 2 aghi non l'ho mai fatto per un capo.
      Sempre fatto quello con lo zig zag.Non amo l'elastico in bobina.
      Questo è bellissimo,te l'assicuro.Vuoi mettere quella righina in rilievo???
      Siamo sempre presi dal cucire che non abbiamo tempo per sperimentare.
      Questa volta...l'ho fatto io.
      E non sai quanto mi diverto!!
      Baci e grazie

      Elimina
  6. E' una bellissima idea per lo smock. Sono proprio contenta che sei ritornata. Mi mancavi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazissime Ieza!!!
      Mi mancavate anche voi e questo bellissimo mondo del cucito....
      Besos Rò

      Elimina
  7. Che dire....come al solito.... fantastica....!!! Grazie

    RispondiElimina
  8. Terry....grazie di essere qui!!

    RispondiElimina
  9. Grandi istruzioni! Grazie per aver condiviso questo blog informativo con us.Really persone comuni possono imparare a cucire con la macchina da cucire. Amo il cucito, ho anche comprato un macchine cucire dal negozio "sewshop" on-line, tenere blogging!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Felisa!!
      Bellissima la tua immagine che abbraccia la macchina da cucire!!
      E' un'amica wonderful!!

      Elimina